Cirap 2000 s.r.l.

Alluce valgo? Meglio prevenirlo…

L’alluce valgo è una deformazione dell’asse del primo dito del piede (l’alluce). Esso si presenta deviato lateralmente verso le altre dita e con la sporgenza mediale della testa del metatarso (il classico “cipollone”).

Questa deformità progressiva va a causare infiammazione e limitazione funzionale a tutta l’anatomia del piede, che col tempo risulterà compromessa.
Se al problema non viene presa una giusta soluzione, ci si troverà presto a fare i conti con dolore vivo, sia a livello dell’alluce che di tutte le altre dita, che col tempo si andranno a deformare seguendo la deviazione iniziale dell’alluce verso l’esterno.

Il dolore è causato dall’infiammazione dei tessuti molli e dallo sfregamento costante della pianta del piede contro la calzatura. La pianta infatti a causa della deformità risulterà via via sempre più ampia rispetto all’insorgere della deviazione. La scelta della calzatura è di fatto parte essenziale della prevenzione e cura della sintomatologia dell’alluce valgo.

Se infatti non si prendono le giuste misure di prevenzione, l’unica soluzione per ristabilire i fisiologici rapporti articolari delle ossa del piede sarà l’intervento chirurgico. Ma prevenire questa situazione è possibile con l’utilizzo di soluzioni specifiche e scegliendo nella vita quotidiana calzature a pianta larga, possibilmente prive di un tacco troppo alto che altrimenti andrebbe a caricare eccessivamente i metatarsi.

Se il dolore diventa opprimente al punto da rendere difficile la deambulazione si può pensare di adottare soluzioni quali distanziatori, che possono alleviare la tensione tendinea rimettendo in asse meccanicamente il primo dito. Se è presente dolore a tutto l’avampiede, specie sulla zona metatarsale, si può pensare anche ad un plantare su misura con relativi scarichi selettivi della regione infiammata e dolente.